logo chi siamoformazionecontatti

 

ICEMURA

International CEnter of MUltidisciplinary Research in Asinara

 

ICEMURA è un centro di ricerca multidisciplinare internazionale presso il Parco Nazionale dell’Asinara, dove ricercatori provenienti da diverse discipline artistiche e scientifiche lavorano in sinergia su tematiche afferenti agli indirizzi istituzionali del Parco quali la biodiversità e più in generale la sensibilizzazione alla salvaguardia dell’ambiente.

Il progetto vanta una partnership internazionale costituita da:

SARDEGNA

Ente Parco Nazionale dell'Asinara
Comune di Porto Torres
Deborah Ricciu - Espandere Orizzonti (Olbia - Kampala)
Parabatula (Sassari)
Meridianozero (Sassari)
Cult (Alghero)
Tusitala (Cagliari)
Università degli Studi di Cagliari - Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali
Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica

NAZIONALI

Kiwi (Rosarno, RC)
Stalkerteatro (Torino)
MCF Belfioredanza (Torino)
Medu - Medici per i diritti umani (Roma)

INTERNAZIONALI

CCNN / Centre Chorégraphique National de Nantes
Dance Theatre Comma8 (Vilnius)
Det Stille Teateret (Oslo)
Skisser I Bevegelse (Oslo)

 

Dopo 4 anni di ricerca a contatto con il territorio del Parco è nata l’idea di creare un centro che possa contemplare questo paesaggio come sede di una metodologia condivisa e multiforme così come lo è la morfologia dell’isola.
Una metodologia che apre nuove visioni su temi che riguardano il rapporto tra uomo e ambiente: una dialettica che intercorre tra il comportamento, le normative, le architetture, le articolazioni linguistiche dell’essere umano e le dinamiche dei processi minerali, vegetali ed animali.

La visione sistemica dei processi sociali riconduce il comportamento umano dentro ad una rete in cui tutti gli elementi, sociali, culturali, biologici sono parte integrante ed integrata della fenomenologia contemporanea. Scindere questi elementi e porre l’uomo al di sopra o al di fuori degli altri elementi del sistema crea una visione antropocentrica troppo limitante per indagare le interdipendenze di cui il sistema in cui viviamo è composto.
È proprio su questo principio paritetico che si fonda la metodologia di ricerca di Icemura: mettere l’essere umano sullo stesso piano di minerali, vegetali ed animali.
Icemura intende approfondire alcuni aspetti della relazione uomo-natura attraverso la possibilità di fare ricerca con un ampio spettro di analisi.

Icemura è innanzitutto naufragio del pensiero, riconfigurazione continua, in cui l’armonia dei rapporti tra ricerca e ricercatori va continuamente esplorata nel rapporto con lo spazio circostante.
Questo è uno degli aspetti fondamentali della metodologia: il corpo nella sua interezza è strumento e oggetto di analisi allo stesso tempo.
Il corpo è sempre relazione, è sempre mutazione continua.


La prima pubblicazione di Icemura, la monografia sul progetto Overlap, vuole riportare attraverso parole ed immagini, quello che i corpi dei ricercatori hanno vissuto in relazione alle terre che hanno attraversato, alle piante di cui hanno respirato l’ossigeno, agli animali con cui hanno condiviso un tempo, al mare che li ha portati su altre sponde.

 

 

I curatori Dario La Stella e Valentina Solinas

 

CON IL SOSTEGNO DI:

CON IL PATROCINIO DI: